Anagrafiche autori: Airaldi Giovanni Battista   

[torna ai risultati]   
Airaldi Giovanni Battista
Nascita: Albenga 1914
   Note nascita:
Morte: Genova 1998
   Note morte: 
Ligure: Si
Attivo in liguria: Si
Categorie: Artisti
Qualifica: Scultore

Biografia

Giovanni Battista Airaldi nasce ad Albenga il 12 Marzo 1914. Durante l’infanzia segue nei suoi continui spostamenti il padre, che viene trasferito per motivi politici. L’indole artistica si rivela fin dalla prima infanzia, Airaldi infatti si iscriverà al Liceo Artistico, del quale risulta ancora allievo nel  1936; nello stesso anno partecipa alla II° Mostra d’Arte del Giovane Fascista. 

1938 partecipa alla lX° Mostra lnterprovinciale d’Arte e comincia ad andare a Roma, dove frequenta i corsi presso l’Accademia di Belle Arti
1939 espone alla X° Mostra lnterprovinciale d’Arte
1940 conosce la sua futura moglie Piera Grigis
1940 partecipa alla Mostra d’arte del mare, Genova
1940 è presente alla 1110 Mostra Provinciale d’Arte
Il 26/12/1940 sposa Piera Grigis
1940-41 comincia ad insegnare al Liceo Artistico N.Barabino
1941 partecipa alla Mostra lnterprovinciale d’Arte
1941 espone alla Xl° lnterprovinciale d’arte,
1942 nasce la figlia Gabriella
1942 partecipa alla Xll° interprovinciale d’arte
1948 nasce il figlio Paolo
1949 espone alla IV° Mostra Regionale d’Arte Ligure
1950 smette di insegnare al Liceo Artistico N Barabino ed inizia ad insegnare ceramica all’ls.to Duchessa di Galliera, dove diventa anche Capo-sezione per l’arte applicata
1951 partecipa al Concorso Nazionale Premio Scultura di Sanremo
1951 è invitato alla Mostra d’Arte Sacra di Assisi
1952 espone alla Mostra Collettiva alla Galleria San Matteo dì Genova
1952 è presente alla III° Biennale Arte Sacra di Novara
1956 partecipa alla Mostra Regionale d’arte Contemporanea
1957 espone alla Mostra nazionale d’Arte Figurativa, Napoli, Palazzo Reale
1958 partecipa alla Mostra di Pittura e Scultura, Galleria Cà d’Oro a Genova
1961 espone alla Mostra a Palazzo Chiablese a Torino
1962 è presente alla Mostra d’arte in Vetrina a Genova
1963 espone alla Mostra di scultori e pittori
1967 Succede a Guido Galletti nella Commissione Edilizia
1968 cessa l’attività di insegnante volontario in Seminario
1968 partecipa alla Mostra collettiva Galleria d’arte contemporanea Genova
1978 è invitato alla mostra 48 artisti e il Barabino - Genova
1984 è alla IV° Biennale d’arte Sacra ed espone alla mostra Scultura a Genova dal 1950
1986 espone alla IV° Mostra d’arte figurativa di Assisi
1987 è presente alla Mostra Scultori Genovesi ad Ingegneria ed espone alla I° Biennale d’Arte Religiosa Contemporanea
1990 entra a far parte della Commissione Diocesana per i Beni Culturali
1991 partecipa alla mostra Artisti liguri oggi per il Don Orione
1992 è presente alla mostra Arte a Genova, 1927/1992
1993 espone alla IO Mostra Nuova Promotrice di Belle Arti
1994 riceve dall’Associazione Italo-Americana il Premio “Cristoforo Colombo”
1995 espone negli spazi di Ellequadro Documenti a Genova
1996 inaugura il monumento ai Caduti del Genio Trasmettitori.
Muore a Genova nel 1998.

Biografia a cura di Laura Welters, pubblicata in Gio. Batta Airaldi. Lo spazio e il simbolo, catalogo della mostra (Genova, 6 giugno - 10 luglio 2003) a cura di A. Gagliano Candela e T. Leopizzi, Genova, Tipolitografia Sorriso Francescano, p. 76.      


Bibliografia

Saggi e cataloghi

-48 Artisti e il Barabino: opere dei pittori e degli scultori docenti presso il civico liceo artistico Nicolo Barabino dalla fondazione a oggi, catalogo della mostra (15 aprile-15 maggio 1978), Genova, CMC, 1978;
-Scultori a Genova dal 1950, catalogo della mostra (Palazzo della Commenda di S. Giovanni di Pré, 13 dicembre 1984 - 13 gennaio 1985) a cura di G.Beringheli, Genova, Prima cooperativa grafica genovese, 1984;
-Scultori genovesi a Ingegneria, catalogo della mostra (16-25 luglio 1987, Villa Cambiaso Giustiniani) a cura di G.Beringheli, Genova 1987;
-F.Sborgi, Ufficialità e iconografia di regime nella scultura degli anni Trenta, in La scultura a Genova e in Liguria, Genova, Cassa di Risparmio di Genova e Imperia, p.124 e segg.;
-F.Sborgi, Guerra e Dopoguerra, in La Scultura a Genova e in Liguria, cit., p.165 e segg.; F.Sborgi a.v. Airaldi, pp.204-205 e 288;
-A.Bonito Oliva, La pittura è il luogo della complessità, in Giuseppe Gallo, catalogo della mostra a cura di A.Bonito Oliva, Rende, Centro A. Capizzano, 2001, pp.13-25;
-L.Welters, Gio Batta Airaldi, tesi di diploma Accademia Ligustica di Belle Arti, a.a. 2001-2002; 
-Gio. Batta Airaldi. Lo spazio e il simbolo, catalogo della mostra (Genova, 6 giugno - 10 luglio 2003) a cura di A. Gagliano Candela e T. Leopizzi, Genova, Tipolitografia Sorriso Francescano

Links
- P.IVA 95072340102 - Policy Privacy